L’ideale del buon cittadino è ciò che orienta lo scoutismo e ne fa molto di più che un metodo educativo per i giovani: è una riferimento ineludibile che sollecita a vivere da uomini liberi, compiendo il proprio dovere verso Dio, verso il prossimo e verso il creato per porsi al servizio della verità e del bene assolvendo alla missione che a ciascuno è affidata nel mondo e lasciarlo migliore di come è stato trovato. L’ideale dello scoutismo è sintetizzato nella Legge e nella Promessa, che pronuncia chiunque decida di aderire allo scoutismo giovanile. La Compagnia declama solennemente la Legge e la Promessa nel corso della Cerimonia di accoglienza dei nuovi soci effettivi.

 

UNA SCELTA DI CAMPO

La Legge e la Promessa sono state scritte da Robert Baden-Powell, il generale inglese che ha fondato lo scoutismo. Esse non sono un insieme di norme astratte pensate a tavolino, ma la sintesi positiva della sua vita che egli ha proposto come criterio di orientamento morale e spirituale alla gioventù ed agli uomini ed alle donne di tutto il mondo. Esse hanno un valore concreto, poiché rappresentano una scelta di campo: porsi sempre dalla parte della verità rivelata da Dio per il bene dell’uomo. La politica e l’economia, la scienza e la tecnica, la cultura ed i mezzi di comunicazione, le istituzioni sociali ed il lavoro, come ogni altra attività umana, vanno valutati ed orientati alla luce della Legge e della Promessa.

 

LA LEGGE E LA PROMESSA

Ogni associazione adotta una propria versione della Legge e della Promessa che la adatta alla realtà sociale e culturale di riferimento senza modificarne il contenuto essenziale. Il motto “One World One Promise” scelto per il centenario dello scoutismo lo afferma con chiarezza. La Compagnia ha scelto – unificandole - le versioni dell’ASCI e dell’AGI, le associazioni che hanno fondato lo scoutismo cattolico maschile e femminile in Italia. La scelta è dettata dalla volontà di valorizzare le comuni radici ed origini delle diverse associazioni dello scoutismo cattolico oggi presenti nel nostro Paese. I testi adottati dalla Compagnia sono:

 

Legge

La Guida - lo Scout: - pongono il loro onore nel meritare fiducia; - sono leali; - sono sempre pronti a servire il prossimo; - sono amici di tutti e fratello e sorella di ogni altro Scout e di ogni altra Guida; - sono cortesi e cavallereschi; - vedono l’opera di Dio nella natura, amano le piante e gli animali creature di Dio; - obbediscono prontamente e non fanno mai le cose a metà; - sorridono e cantano nelle difficoltà; - sono laboriosi ed economi ed hanno cura della proprietà altrui; - sono puri di pensieri, parole ed azioni.
 

Promessa

Con l’aiuto di Dio prometto sul mio onore di fare del mio meglio, Per compiere il mio dovere nel servire Dio, la Chiesa e la Patria, Aiutare il prossimo in ogni circostanza, Osservare la Legge della Guida e dello Scout.